News

Circuito del Contemporaneo a Barletta: SCHIAVULLI (solo) EXHIBITION di Francesco Schiavulli

21 agosto – 26 settembre 2021 | Castello e Palazzo della Marra | Barletta

Nata per iniziativa del direttore artistico del Circuito del Contemporaneo Giusy Caroppo a cura del critico e storico dell’arte belga Barbara De Coninck e con la collaborazione scientifica di Mirella Casamassima, SCHIAVULLI (solo) EXHIBITION è una importante retrospettiva sul lavoro di Francesco Schiavulli (Bari, 1963) allestita in più spazi del Polo Museale di Barletta, arricchita da opere inedite e performance estemporanee tra i Sotterranei e Lapidarium del Castello e le sale della Pinacoteca “Giuseppe De Nittis” in Palazzo della Marra.

La mostra è prodotta dall’Associazione Eclettica – Cultura dell’Arte vincitrice dell’avviso pubblico “Si va in scena 2021” promosso dal Comune, inserita nella programmazione del Circuito del Contemporaneo e nel solco delle esposizioni di rilievo internazionale già organizzate dall’Associazione a Barletta e nel territorio regionale. È patrocinata dall’Assessorato alla Cultura, Tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo e Impresa turistica della Regione Puglia, dal Teatro Pubblico Pugliese, dall’Apulia Film Commission e dalla Fondazione Museo Pino Pascali.

Coerente con il particolare momento storico, il progetto espositivo sollecita il recupero delle relazioni sociali e il rispetto per il singolo. Francesco Schiavulli con la propria ricerca infatti si fa protagonista di un “nuovo umanesimo”: astenendosi da implicazioni politiche, interpreta questa propria etica mettendo al centro dell’indagine l’eguaglianza degli esseri umani, il rifiuto della violenza, la conoscenza al di là di quanto viene accettato o imposto come verità assoluta, la specificità, la dignità e l’identità sociale e culturale, con particolare attenzione ai deboli della società contemporanea, quell’“esercito degli umili” spesso protagonista delle sue opere performative, polimateriche e multimediali.


Orario di visita: continuato dalle 10.00 alle 20.00; chiusura biglietteria ore 19.15 | lunedì chiuso

Prezzi: l’ingresso mostra non prevede sovraprezzo ed è incluso nel biglietto integrato del Polo Museale [prevede la visita a tutti gli spazi del Castello, oltre quelli espositivi + Pinacoteca De Nittis +
Cantina della Sfida]: € 8 intero, € 4 ridotto, € 2 scuole; consentito esclusivamente ai visitatori muniti della certificazione Green Pass, in cartaceo o digitale, così come disposto dalle norme vigenti.

Accrediti stampa e pass ospiti dell’organizzazione, con guida della mediatrice culturale Michela Laporta (sabato e domenica dalle 16.00 alle 20.00; su specifica richiesta per la stampa specializzata): pass@circuitodelcontemporaneo.it

12 Maggio 2021

Il Circuito del Contemporaneo in Puglia riparte dal Museo Archeologico Nazionale di Taranto

Riparte dal Museo Archeologico Nazionale di Taranto – MArTA, il Circuito del Contemporaneo, progetto strategico con la direzione artistica di Giusy Caroppo, che ha l’obiettivo di costituire stabilmente in Puglia una rete policentrica d’eccellenza per la produzione e fruizione di arte contemporanea (arti visive, performative, identitarie).

Chiuse ad ottobre 2020 le mostre INHUMAN, con opere di Kendell Geers, Oleg Kulik e Andres Serrano, ed HEIMAT di Jasmine Pignatelli al Castello di Barletta (BT), il Circuito del Contemporaneo tocca il Museo di Taranto in occasione della riapertura al pubblico, con SILENT SPRING mostra personale di Claudia Giannuli (Bari, 1979) a cura di Antonello Tolve, organizzata dal Museo in collaborazione con l’Associazione Culturale Eclettica – Cultura dell’Arte, vincitrice dell’avviso pubblico “Custodiamo la Cultura in Puglia” per la raccolta di progettualità artistico-culturali in attività di audience engagement, sviluppo e ricerca da realizzarsi nella Regione.

La mostra nasce dopo una lunga riflessione dell’artista, in sinergia con la politica di apertura a linguaggi e temi contemporanei avviata fin dall’insediamento da Eva Degl’Innocenti, Direttore del MArTA, museo archeologico fra i più importanti d’Italia, che espone reperti dalla Preistoria all’Alto Medioevo; un progetto che sigla il connubio tra l’alto valore culturale del Museo e il format di Giusy Caroppo che indica il MArTA di Taranto quale epicentro strategico del Circuito, aperto al Mediterraneo e a una rete di istituzioni museali nazionali e internazionali.

Inaugurazione della mostra “Silent Spring” di Claudia Giannuli

Taranto sabato 15 maggio 2021, in occasione della “Notte Europea dei Musei”. La mostra sarà ospitata nelle sale espositive del primo piano del Museo fino al 25 luglio 2021, vi si potrà accedere dopo la visita alle collezioni del secondo piano, nei giorni di apertura del Museo.

Per ulteriori informazioni www.museotaranto.beniculturali.it

16 Ottobre 2020

Open Talk/Fare sistema nella ripartenza

Continuano le attività del Circuito del Contemporaneo, progetto promosso dalla Regione Puglia in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese e la direzione artistica della storica dell’arte Giusy Caroppo che si pone l’obiettivo operativo di costituire stabilmente in Puglia una rete policentrica d’eccellenza per la produzione e fruizione di arte contemporanea (arti visive, performative, identitarie).
Nell’ambito della manifestazione durante l’ultima settimana di apertura delle mostre nel Castello di Barletta “INHUMAN” (con il sudafricano Kendell Geers, il russo Oleg Kulik e lo statunitense Andres Serrano) e “HEIMAT” (dell’artista pugliese Jasmine Pignatelli), il 13 e il 16 ottobre sono previsti due talk con tavola rotonda, che “aprono” la discussione – da qui il sottotitolo di OPEN – sulle molteplici tematiche delle mostre e sulle prospettive del Circuito del Contemporaneo, inserito nella visione di sistema culturale in Puglia.
Venerdì 16 ottobre, alle ore 18 nella Sala Rossa del Castello, sarà invece in programma l’incontro “Dal Circuito del Contemporaneo, al PACT, al comparto delle creatività contemporanea nazionale: come fare sistema nella ripartenza.” Prevista una Tavola rotonda tra i settori del Distretto Produttivo Puglia Creativa, Artisti, Creativi, operatori nell’ambito dell’arte contemporanea, performing Art, valorizzazione del patrimonio e rappresentanti delle istituzioni, territoriali e regionali. Il talk sarà moderato da Giusy Caroppo, direttore artistico del Circuito del Contemporaneo e Vincenzo Bellini, presidente del Distretto Produttivo Puglia Creativa. Saluti istituzionali affidati al Sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, l’assessore Beni e Attività Culturali Graziana Carbone. Interverranno: Mariastella Margozzi, Direttore regionale Musei Puglia e Abruzzo – MIBACT; Aldo Patruno, Direttore Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del territorio della Regione Puglia; Giuseppe D’Urso, Presidente del Teatro Pubblico Pugliese; Giuseppe Teofilo, Presidente della Fondazione Pino Pascali-Museo d’Arte Contemporanea.
Dalle ore 16.00 alle ore 18.00, prima dei talk sarà possibili visitare le mostre con la guida delle mediatrici culturali e storiche dell’arte Claudia Dipaola, Antonia Frisario, Michela Laporta.
All’indirizzo circuitodelcontemporaneo.talk@gmail.com o sulla pagina Facebook dell’evento (entro le ore 20.00 del 15 ottobre) sarà possibile accreditarsi per assistere all’iniziativa in presenza, sino ad esaurimento del numero dei posti previsti dalle restrizioni (un massimo di 63 persone all’interno della Sala rossa compresi relatori) o per proporre domande e sollecitazioni da rivolgere ai relatori.

13 Ottobre 2020

Open Talk/Umano e inumano. La lotta per i diritti

Continuano le attività del Circuito del Contemporaneo, progetto promosso dalla Regione Puglia in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese e la direzione artistica della storica dell’arte Giusy Caroppo che si pone l’obiettivo operativo di costituire stabilmente in Puglia una rete policentrica d’eccellenza per la produzione e fruizione di arte contemporanea (arti visive, performative, identitarie).
Nell’ambito della manifestazione durante l’ultima settimana di apertura delle mostre nel Castello di Barletta “INHUMAN” (con il sudafricano Kendell Geers, il russo Oleg Kulik e lo statunitense Andres Serrano) e “HEIMAT” (dell’artista pugliese Jasmine Pignatelli), il 13 e il 16 ottobre sono previsti due talk con tavola rotonda, che “aprono” la discussione – da qui il sottotitolo di OPEN – sulle molteplici tematiche delle mostre e sulle prospettive del Circuito del Contemporaneo, inserito nella visione di sistema culturale in Puglia.

Martedì 13 ottobre, con inizio alle ore 18, sarà in programma l’incontro “Umano e inumano. La lotta per i diritti. Quando l’arte racconta la libertà, l’identità, la dignità della vita“. Introduzione del Direttore artistico del Circuito del Contemporaneo e curatrice delle mostre INHUMAN e HEIMAT Giusy Caroppo; saluti istituzionali affidati al Sindaco di Barletta Cosimo Cannito, l’assessore alle Politiche Sociali Anna Maria Salvemini. Interverrà il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Il talk vedrà la presenza di Titti Caterina De Simone, già Presidente del Comitato per le Pari Opportunità della Camera dei Deputati e Consigliera del Presidente della Regione Puglia; Luigi Pannarale, vice Presidente della Società Italiana di Filosofia del Diritto, Professore di “Sociologia del diritto”, Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari; Francesca R. Recchia Luciani, Professoressa di “Storia della filosofia dei diritti umani”, Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari. Modera Giuseppe Monterisi, dottore in Giurisprudenza.

Dalle ore 16.00 alle ore 18.00, prima dei talk sarà possibile visitare le mostre con la guida delle mediatrici culturali e storiche dell’arte Claudia Dipaola, Antonia Frisario, Michela Laporta.

All’indirizzo circuitodelcontemporaneo.talk@gmail.com o sulla pagina Facebook dell’evento (entro le ore 20.00 del 12 ottobre) sarà possibile accreditarsi per assistere all’iniziativa in presenza, sino ad esaurimento del numero dei posti previsti dalle restrizioni (un massimo di 63 persone all’interno della Sala rossa compresi relatori) o per proporre domande e sollecitazioni per i relatori.